Polledri: “Unire le forze senza veti”. Barbieri avrebbe detto no al suo nome in lista

08 Marzo 2022

“Sento parlare di veti del sindaco verso persone significative. I veti, oggi come oggi, sono ridicoli, imbarazzanti e pericolosi”. Così il leghista Massimo Polledri, ex parlamentare e assessore (estromesso dalla giunta comunale nel 2018), interviene sui social network. Il riferimento sarebbe al “no secco” che Patrizia Barbieri avrebbe espresso in merito alla sua candidatura nella lista della Lega. Il sindaco uscente, secondo indiscrezioni, preferirebbe che Polledri non si presentasse all’interno dello schieramento di centrodestra a sostegno del suo secondo mandato alla guida della nostra città. E lo avrebbe detto ai vertici piacentini del Carroccio.

Nonostante ciò, Polledri avrebbe già incassato la disponibilità del suo partito a schierarlo nella lista elettorale, come emerso nei giorni scorsi in una riunione con i militanti leghisti. Un via libera che, in queste ore, si scontrerebbe però con il veto di Barbieri.

“Mentre a Roma si governa giustamente con una larga coalizione – aggiunge poi Polledri su Facebook – a Piacenza sindaco e coalizione non riescono ancora a riempire il perimetro del centrodestra. Eppure, tempi difficili ed emergenze consiglierebbero di fare tutti gli sforzi per riunire le forze e mobilitare i migliori. Perché non si deve solo vincere, e non è scontato, ma anche portare Piacenza fuori dalle secche”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà