Barbieri si ricandida a sindaco: “Sciolgo le riserve, il mio partito è Piacenza”

16 Febbraio 2022

È ufficiale la ricandidatura a sindaco di Patrizia Barbieri con il centrodestra. L’attuale primo cittadino di Piacenza si ripropone dunque per un secondo mandato: l’annuncio lo ha dato attraverso un video su Facebook.

“Rompo il silenzio di questi giorni – dice Barbieri – in un clima di sgomento, ma di fiducia nella magistratura. La giunta comunale è estranea ai fatti” contestati nella maxi-inchiesta sugli appalti corrotti. Barbieri parla poi del “periodo del Covid, il momento più complicato per gli amministratori locali dal dopoguerra ad oggi. Alla sera si arrivava senza più neanche una lacrima per piangere. Abbiamo affrontato situazioni difficilissime, lo abbiamo fatto insieme. Quando si sceglie di fare il sindaco, si sacrifica la propria vita per metterla a disposizione della città”.

“IL MIO PARTITO E’ PIACENZA” – Quella di Barbieri, quindi, è la seconda candidatura formalizzata in vista del voto amministrativo in programma tra maggio e giugno. “Abbiamo portato avanti – prosegue il sindaco – opere ordinarie e straordinarie. Nonostante le grandi difficoltà, abbiamo realizzato diversi progetti che assicureranno il futuro della comunità. Dopo un periodo di riflessione, sciolgo le mie riserve e mi rimetto a disposizione della città. Il mio partito è Piacenza”.

Sulla “scacchiera“ delle elezioni amministrative, per adesso, ci sono due pedine: Barbieri appunto, e Stefano Cugini di “Alternativa per Piacenza” (ex capogruppo dem in consiglio comunale). Per il Pd e gli altri partiti del centrosinistra, invece, nulla è ancora deciso.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

IL VIDEO DI PATRIZIA BARBIERI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà