I candidati di App a Borgotrebbia per ascoltare le problematiche dei residenti

03 Maggio 2022

Continua l’iniziativa promossa dalla colazione di Alternativa per Piacenza tra i quartieri e le frazioni della città. L’ultima tappa degli esponenti di App è stata organizzata a Borgotrebbia dove hanno incontrato diversi residenti.

“Ci sentiamo abbandonati – hanno riferito alcuni di loro – Camposanto Vecchio per l’amministrazione non esiste, noi non esistiamo”. I candidati di Alternativa per Piacenza hanno raccolto le loro richieste e i loro problemi. “Basterebbe un po’ di buon senso e buona volontà per risolverli” le parole del consigliere Luigi Rabuffi che ha tirato le fila dell’incontro, in sostituzione del candidato sindaco Stefano Cugini, ancora positivo al Covid).

“Mancano dossi rallentatori perché su via Trebbia le auto passano troppo veloci, c’è una scuola, un’asilo e un parco giochi – le richieste dei cittadini – due telecamere con rilevazione di targa all’ingresso e all’uscita del quartiere; il ripristino, come in origine, del bus linea 4 con orari cadenzati ogni mezz’ora anche alla domenica. Oggi – lamentano i residenti – ci sono una corsa al mattino e una al pomeriggio. E se malauguratamente qualcuna di noi – chiede un’abitante – avesse bisogno dell’autobus in un orario diverso? Le strade sono due: o percorre a piedi il cavalcavia con le borse delle spesa oppure, come succede ora, chi ha l’auto fa la spola. Noi abbiamo tutte più di 70 anni, vi sembra una cosa normale?”.

“Poi c’è il problema di via Mezzanini dove passano mezzi pesanti tutto il giorno per raggiungere il piazzale, mai asfaltato, in fondo alla strada confinante con l’autostrada” riferiscono da App. “Noi pedoni e residenti non ci sentiamo sicuri” lamenta un residente.

“Questi incontri sono il cuore della campagna elettorale – ha spiegato Rabuffi – dove naturalmente il cuore deve essere associato alla testa perché dobbiamo cercare di dare delle risposte ai problemi che sono stati evidenziati. Uno su tutti quello del ripristino delle corse della linea 4 a Camposanto Vecchio, per potere ridare anche a questi cittadini dignità e valore”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà