Elezioni a Piacenza: ufficializzate le candidature. Sei aspiranti sindaci e 17 liste

14 Maggio 2022

Sono sei i candidati alla poltrona da sindaco nel comune di Piacenza, sostenuti da 17 liste per un totale di 479 consiglieri. Questi i numeri delle elezioni amministrative che si terranno nella nostra città il 12 giugno, con eventuale ballottaggio il 26 giugno. Gli elettori chiamati al voto sono 76.434, di cui 36.329 maschi e 40.105 femmine.
Oggi, 14 maggio, alle 12.00, sono scaduti i termini per la presentazione delle candidature. La documentazione presentata verrà esaminata dalla Commissione elettorale circondariale. Per questa tornata elettorale, gli aventi diritti al voto sono 76.434, di cui 36.329 uomini e 40.105 donne.

A queste elezioni si presentano tre donne e tre uomini. Patrizia Barbieri, sindaco uscente, è sostenuta da quattro liste (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, La civica Barbieri sindaco-Trespidi Liberi). Katia Tarasconi, candidata del centrosinistra, è sostenuta da sei liste (Pd, Piacenza Coraggiosa, Piacenza Oltre, Tarasconi-lista civica, Azione e Pensionati piacentini). Stefano Cugini, candidato di Alternativa per Piacenza (ApP) è sostenuto da quattro liste (civica di ApP, @sinistra, Movimento 5 stelle, Europa Verde). Corrado Sforza Fogliani, è il candidato della lista Liberali piacentini-Terzo Polo. Maurizio Botti è il candidato della lista Piacenza Rinasce. Samanta Favari è la candidata della lista 3V.

TUTTI I CANDIDATI SINDACO E DI LISTA 2022

 

TORNATA ELETTORALE DEL 2017 

Dal 1994 ad oggi il sindaco è stato sempre eletto al ballottaggio. Nel 2017, alle ultime elezioni amministrative, furono sette i candidati sindaco. Patrizia Barbieri la spuntò su Paolo Rizzi (centrosinistra) al ballottaggio con il 58,5% contro il 41,4% dell’avversario. Gli altri candidati erano Massimo Trespidi (“Liberi”, centrista) che prese il 13,7%, Andrea Pugni (Movimento 5 stelle) il 9,1%, Luigi Rabuffi (“Pc in Comune”, sinistra) il 5,9%, Sandra Ponzini (Mdp-Articolo Uno, centrosinistra) il 3,9%, Stefano Torre (civico) il 4,2%.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà