Salvini a Piacenza: “Qui la Lega ha perso solo il primo tempo, ora vinciamo”

01 Settembre 2022

“Assumere più forze dell’ordine e contrastare gli sbarchi clandestini“. Ai giardini Merluzzo di Piacenza, oggi pomeriggio, il leader della Lega Matteo Salvini ha rivendicato la ricetta di governo per “garantire più sicurezza ai cittadini”. Lo ha detto davanti a una platea ridotta rispetto ai tempi d’oro del Carroccio, tra i sostenitori storici, qualche curioso e diversi giovani con il telefonino puntato sul comizio. “Chi sceglie la Lega appoggia l’abolizione della Legge Fornero e l’ingresso delle nuove generazioni nel mondo del lavoro”, dice Salvini, indicando un gruppo di ragazzi.

Inevitabile, poi, il riferimento del segretario leghista al caso di stupro avvenuto in via Scalabrini nei giorni scorsi, da parte di un richiedente asilo della Guinea. “I miracoli non li fa nessuno, per serietà non prometto l’azzeramento dei crimini. Ma occorre rinforzare il personale di polizia e carabinieri, riaccendere le telecamere spente ed espellere i troppi clandestini presenti in Italia per delinquere. Per me uno stupratore equivale a un assassino”.

L’ultima visita piacentina di Salvini risale alla campagna elettorale per il voto amministrativo, in sostegno all’ex sindaco Patrizia Barbieri, pochi mesi fa, da cui il centrodestra è uscito sconfitto contro il centrosinistra di Katia Tarasconi. “Che segnale arriva dal territorio? Evidentemente il centrodestra ha commesso alcuni errori, i cittadini alle urne hanno sempre ragione. Abbiamo perso il primo tempo, in democrazia funziona così, ma adesso contiamo di vincere. C’è voglia di cambiamento“, risponde Salvini.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà