Presentata all’abbazia di Chiaravalle la “6 Giorni delle rose 2018”

21 Aprile 2018

È stata presentata questa mattina, 21 aprile, nel suggestivo scenario dell’Abbazia di Chiaravalle della Colomba, la 21esima edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, manifestazione di ciclismo su pista che si terrà al velodromo Attilio Pavesi di Fiorenzuola dal 4 al 9 luglio prossimi.
Un evento che, come avviene ormai dal 2013, abbina le gare di ciclismo su pista di classe 1 Uci alle prove della tradizionale sei giorni a coppie, nel contesto di sei serate che prevedono diversi momenti di spettacolo e intrattenimento, in modo da rendere la 6 Giorni delle Rose una vera e propria festa dedicata non solo agli appassionati di ciclismo.

“La 6 Giorni delle Rose porta il nome di Fiorenzuola in tutto il mondo – ha spiegato il sindaco Romeo Gandolfi -. Un evento che richiama ogni estate tantissima gente nella nostra cittadina, con un gran numero di campioni di questo sport, i quali evidentemente apprezzano l’organizzazione e l’ospitalità che trovano qui da noi. Siamo convinti che anche la prossima sarà una bellissima edizione”.

Le gare di Classe 1 Uci (il livello più alto) inserite nel programma della manifestazione sono: Madison, Corsa a Punti, Scratch e Omnium per uomini e donne Elite, Inseguimento Individuale per Under 23, anche in questo caso per uomini e donne. In ogni serata invece, per la classifica della 6 Giorni a coppie si disputeranno Giro Lanciato e Madison.  Fin dalla sua nascita, nel 1998, la 6 Giorni delle Rose ha richiamato a Fiorenzuola i più grandi campioni del ciclismo su pista. Nell’ultimo biennio, ad esempio, hanno partecipato (e vinto) atleti che nello stesso periodo si sono laureati campioni olimpici o mondiali, come Elia Viviani, Cameron Meyer, Filippo Ganna, Morgan Kneisky, Benjamin Thomas, Adrian Teklinski, Katie Archibald, Emily Nelson e Rachele Barbieri. Il cast dei partecipanti verrà definito nei prossimi due mesi, ma certamente questa tradizione si rinnoverà con la prossima edizione, ancora una volta ad ingresso completamente gratuito e con lo spettacolo dei fuochi d’artificio musicali durante la prima serata.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà