Val Tidone

Allarme dei sindacati: “Stato di crisi alla Malo, timori per Borgonovo”

28 dicembre 2016

Sciopero alla Malo di Borgonovo

La Filctem Cgil torna a lanciare l’allarme per la Malo, la ditta tessile di Borgonovo che da anni sta attraversando un periodo di crisi. La società ha dichiarato apertamente uno stato di crisi finanziaria che ha messo in allarme il sindacato. “La holding proprietaria, in mano a tre soci russi di cui due in uscita, ha promesso entro la fine dell’anno di ricapitalizzare l’azienda con un milione e mezzo di euro“, dice  il segretario provinciale Filctem Cgil Massimo Tarenchi che, dopo aver incontrato i rappresentanti della proprietà ha incontrato anche gli amministratori di Borgonovo.

Alla prima tranche da un milione e mezzo di euro dovrebbe seguire una seconda tranche di liquidità entro metà gennaio per poter saldare i fornitori. Nel frattempo dal sindacato attendono di vedere il piano industriale. “Vogliamo capire quali costi intendono tagliare e se ci saranno ricadute in termini occupazionali”. A Borgonovo lavorano 38 dipendenti, quasi tutte donne. Nel frattempo a Campi Bisenzio, in Toscana, dove ha sede Malo spa, è stato dichiarato uno sciopero dei dipendenti.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE