Piacenza

Abusi su bambina rinviato a giudizio

18 settembre 2012

Era ospite a casa di una parente e la sua vita si è trasformata in un inferno. Vittima una ragazzina che tra gli 11 e i 13 anni  è stata costretta a subire le attenzioni morbose del convivente della donna a cui la ragazzina era stata affidata. Un uomo che oggi ha 48 anni  e su cui la procura della Repubblica di Piacenza  ha aperto un’inchiesta,  affidata alla squadra mobile. La vittima, all’epoca dei fatti, aveva meno di 14 anni. Il 26 novembre sarà celebrata l’udienza di fronte al gip, il giudice per le indagini preliminari alla presenza dell’avvocato della difesa Lorenza Dordoni. I fatti si sono consumati in Valtidone nel periodo che va dal 2009 all’estate del 2010, anni in cui la vittima frequentava la quinta elementare. In quel periodo, in più occasioni, la bambina era stata ospite a casa di una familiare. Ed è stato durante queste visite che, secondo l’accusa, l’uomo avrebbe approfittato di lei.  Secondo gli inquirenti, in due o tre occasioni l’uomo sarebbe entrato nella cameretta della bimba di notte e l’avrebbe toccata nelle parti intime. Un altro abuso sarebbe invece avvenuto di giorno.  La vittima è ora assistita da uno psicologo, ed è stata ascoltata in sede di incidente probatorio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE