Piacenza

Scippavano per comprarsi l’Iphone. Arrestati minorenni albanesi

10 ottobre 2012

Si tratta di tre persone che negli ultimi mesi avevano messo a segno una lunga serie di furti a Piacenza. Almeno quattro gli scippi contestati nella nostra città. I tre sono albanesi, due minorenni di 16 e 17 anni sono stati arrestati, il terzo un 14enne che faceva da palo è stato denunciato.  Ieri sera l’ultimo colpo in via Marzioli dove hanno scippato una signora. Un automobilista ha lanciato l’allarme. La loro fuga è terminata nel  giardino di una cascina alla Besurica. Qui la polizia li ha fermati.

I tre sono tutti pregiudicati, devono rispondere di furto con strappo, addosso avevano ancora i 130 euro rubati alla signora, una piacentina di 68 anni che dopo lo scippo ha avuto un malore dovuto allo spavento. Il 14enne era riuscito a tornare a casa ma gli agenti sono risaliti a lui e lo hanno prelevato nella sua abitazione e denunciato. I tre ragazzini hanno dichiarato che con i bottini dei loro furti si acquistavano iPad e iPhone.

Nella foto la bici utilizzata per scippare una signora. Chi la riconoscesse come propria può rivolgersi in questura.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE