Piacenza

Ikea, le cooperative ai Cobas: “Alcuni lavoratori già reintegrati”

30 novembre 2012

AGGIORNAMENTO DELLE 14.15

Si è concluso poco fa il blocco dei Cobas davanti all’Ikea

AGGIORNAMENTO DELLE 13.10

“Non è vero che i provvedimenti disciplinari non sono stati intrapresi”. Così replica il Consorzio CGS alle proteste dei Si Cobas e afferma: “I provvedimenti disciplinari sono stati regolarmente inviati ai lavoratori interessati. Di questi, quattro sono stati già oggi reintegrati nel secondo turno dei Depositi. Relativamente alla questione degli straordinari, questi sono stati effettuati per far fronte allo sblocco imprevisto dei Container provenienti dal porto di Genova”.

NOTIZIA DELLE 9.30

È ripresa questa mattina, dopo quindici giorni, la protesta di alcuni facchini dell’Ikea, aderenti ai Si Cobas. Bloccati gli ingressi dello stabilimento. «Intendiamo bloccare anche i lavoratori – ha affermato Aldo Milani di Si Cobas – perché abbiamo seguito tutte le leggi per ricercare il dialogo, ma ad oggi i dodici lavoratori sospesi non hanno ricevuto provvedimenti disciplinari né sono stati reintegrati al lavoro, una situazione che non tolleriamo più e per questo abbiamo ripreso le proteste. L’altro problema è la cassa integrazione: come fanno a farla fare a una ditta che ha gli straordinari?».

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE