Trasporti, salta l’accordo con Seta. I sindacati: “Pronti a una lunga lotta”

01 Marzo 2013

20130301-224449.jpg

È fallito il tentativo di conciliazione tra i sindacati e l’azienda dei trasporti pubblici Seta. L’incontro che si è svolto in prefettura si è concluso con un nulla di fatto. Nella nota inviata da Fabrizio Badagnani di Faisa Cisal si legge: ‘La vertenza degli autoferrotranvieri di Piacenza, giunge dopo 5 mesi di sopportazione di disagi degli autisti e degli utenti del TPL, senza che siano state date, nonostante ripetute promesse, esaurienti risposte alle nostre istanze. Osservazioni inascoltate che prima ancora dell’entrata in vigore dei turni, esprimevano chiaramente, già da agosto 2012, tutte le controindicazioni e i disagi che sarebbero inevitabilmente insorti per i lavoratori e per gli utenti del TPL. Da parte sindacale, respingiamo pertanto al mittente le accuse d’irresponsabilità e scusandoci con l’ incolpevole utenza ci prepariamo ad una lunga lotta dove, solamente con la mancata collaborazione del personale, si dimostrerà la non tenuta del sistema turni che Seta ha imposto e non intende modificare. Salteranno diverse corse prima ancora di fare un solo minuto di sciopero. Seta ha promesso per Piacenza autobus nuovi, migliori servizi a minori costi e rispetto dei lavoratori. Ci sembra che nulla di tutto ciò si stia manifestando, anzi si sta verificando l’esatto contrario’.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà