“A Bettola il monumento all’emigrato”
La parola ai piacentini: i risultati

27 Marzo 2013

20130326-205429.jpg

“Piacentini, diteci dove volete mettere il Monumento all’emigrato…” aveva chiesto il presidente della Provincia, Massimo Trespidi, lanciando l’appello al territorio a partecipare a un pezzo di storia della provincia. E i piacentini, attraverso la consultazione avviata da Libertà, hanno scelto Bettola, “terra di Colombo”. Non è stato un sondaggio dai grandi numeri ma la piccola e intensa mobilitazione partita dal comune della Valnure è arrivata fino in Argentina e ha coinvolto direttamente gli emigrati. Il passaparola partito dal piccolo paesino dell’Alta Valnure l’ha spuntata sulle mille adesioni al sondaggio: il 47,2% ha scelto Bettola, il 27,8% la stazione ferroviaria, il 13,6% via XX Settembre angolo piazza Duomo e solo il 4,3% via Scalabrini. Piazza Cavalli è stata indicata dal 2,3% dei partecipanti alla consultazione. A curare la realizzazione dell’altorilievo in marmo di Carrara, quest’estate, sarà lo studente Giulio Biasini del Cassinari, con il docente Abele Vadacca. Ora, l’ultima parola spetta alla Provincia e a Piacenza nel Mondo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà