“I ponti sul Po fra Cremona e Castelvetro (1862-2012)”: “Un documento storico”

4 aprile 2013

Presentato questa mattina in Provincia il volume “I ponti sul Po fra Cremona e Castelvetro (1862-2012)”, realizzato da Roberto Caccialanza, appassionato di fotografia e studioso, che contiene 145 immagini perlopiù inedite.

Questo volume “costituisce un vero e proprio documento storico”. Così il presidente della Provincia Massimo Trespidi durante la presentazione. “Il libro – ha proseguito Trespidi – si riferisce ad un arco temporale, quello tra il 1862 e il 2012, che ha segnato anche la vita della Provincia di Piacenza. Ringrazio l’autore per le preziose informazioni e immagini che attraverso questo volume sono state messe a disposizione del pubblico. Nel 2012 sono stati ricordati gli anniversari dell’apertura del ponte di barche (13 agosto 1862) e dell’inaugurazione del viadotto di ferro a doppia travata stradale e ferroviaria (20 settembre 1892), costruiti sul Po per collegare Cremona a Castelvetro. Il Grande Fiume e i ponti sono argomenti che da sempre coinvolgono profondamente il senso di appartenenza alle nostre terre, legando la storia dei cremonesi a quella dei piacentini che vivono sulle opposte rive da centinaia di anni”. “Castelvetro – ha detto il primo cittadino Francesco Marcotti – è da sempre paese di confine: la nostra comunità ha attribuito un’importanza particolare al ponte. Grazie a lavori come questo volume abbiamo tutti noi la possibilità di pensare ogni tanto al passato, in una società che invece è sempre più proiettata verso il futuro”.

“Il volume – ha aggiunto l’autore Caccialanza – verrà presentato al pubblico piacentino mercoledì 10 aprile alle 17 alla biblioteca Passerini Landi”.

Accanto ad una sintetica esposizione che tratta della storia della navigazione sul Po, il volume contiene una parte – ben più approfondita e ricca di dettagli e curiosità – che tratta del ponte di barche, del viadotto di ferro, del metanodotto aereo, del ponte dell’autostrada A21, del nuovo ponte ferroviario, nonché delle tante vicende occorse durante la vita dei manufatti. Il tutto è illustrato con una selezione di 145 immagini, in gran parte inedite.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE