La Conferenza dei servizi dice no alla centralina a San Salvatore

07 Agosto 2013

20130807-144912.jpg

La Regione aveva già affossato il progetto di una centralina idroelettrica a San Salvatore di Bobbio, nei meandri candidati a “Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco”, ma ora anche l’ultimo passaggio burocratico richiesto per la valutazione si è espresso negativamente nei confronti di quanto proposto dall’ingegnere genovese Flavio Friburgo: anche la Conferenza dei servizi, riunita in Provincia, si è chiusa con il “No” all’iniziativa. L’iter si è così chiuso definitivamente, dopo che nei mesi scorsi si erano pronunciati a difesa del territorio fluviale piacentino geologi, tecnici, esperti di tutti i livelli istituzionali – Comuni della Valtrebbia, Provincia e Regione – oltre a decine di volontari di associazioni ambientaliste, le quali avevano lanciato anche una campagna di sensibilizzazione che, nel giro di poche settimane, aveva raggiunto le 8mila firme tra i cittadini per chiedere che il progetto venisse stoppato dalla Conferenza dei Servizi, chiamata ad esaminare la procedura di valutazione di impatto ambientale della centralina. Così è stato. Il progetto resterà tale, senza nessuna ipotesi di realizzazione.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà