Tumori in aumento a Piacenza: guarisce la metà. Presentato “Benessere Amop”

16 Settembre 2013

Ogni anno l’oncologia dell’ospedale di Piacenza cura mille nuovi casi di tumore. Numeri in aumento, ma anche la percentuale di guarigione cresce. Il direttore del dipartimento Luigi Cavanna commenta infatti che “ci si ammala di più, ma le vittime della malattia sono diminuite”. I metodi di diagnosi si sono affinati, rispetto a una decina di anni fa sono stati fatti passi significativi.

Se intendiamo tutti i pazienti, anche quelli in cui la malattia è già in stato avanzato, le guarigioni si aggirano intorno al 50%, percentuale che sale all’ottantacinque per cento nel cancro al seno o al colon-retto diagnosticato in fase iniziale. Sono 5.000 i pazienti seguiti oggi, tra malati e guariti, dall’oncologia piacentina.

Cavanna ha fornito i dati ai microfoni di Telelibertà all’aperitivo organizzato nel giardino “Oasi nel verde” del day hospital oncologico dell’ospedale di Piacenza, dove sono state illustrate le finalità di “Benessere Amop”, il progetto che propone iniziative non mediche di supporto ai pazienti, che spaziano dai massaggi allo yoga.

Sempre in ambito sanitario, da domani la terapia del dolore e gli ambulatori di chirurgia e urologia si trasferiranno nel nucleo antico, nella palazzina che già ospita oculistica e dermatologia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà