Val Trebbia

Rogo al caseificio, le cause in un corto circuito del quadro elettrico

23 dicembre 2013

20131222-144436.jpg

Sono proseguite fino a sera le operazioni dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza l’area del caseificio Colla di Santimento, dove nel primo pomeriggio di ieri si era scatenato l’incendio. Secondo gli accertamenti eseguiti da carabinieri e pompieri si è trattato di un evento accidentale, scatenato dal corto circuito di un quadro elettrico interno al reparto produzione dell’azienda, poi allargatosi a tutta la struttura.

Il bilancio per la ditta è pesantissimo, con danni che ammontano ad alcune centinaia di migliaia di euro, ma già questa mattina, sono partite le procedure per rimettersi in moto: 600 forme di grana sono state salvate e messe al sicuro e presto sarà eseguita la bonifica e la sanificazione dell’edificio, che sembrerebbe non aver subito danni strutturali. La produzione presto ripartirà tramite terzisti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE