Fragole, pomodori ma soprattutto sorrisi: sono i frutti degli orti pensili di Verano

09 Giugno 2014

20140608-220452.jpg

Un pomeriggio magico, con i politici, sindaco Dosi e Piva in testa, che questa volta hanno osservato il taglio del nastro operato da Andreina, nella verdissima sede dell’Assofa di Verano: al di là del nastro, ecco spuntare la grande idea di Ulisse Ferrari, agronomo e professore in pensione che ha saputo mettere a disposizione degli ospiti dell’associazione, un vero e proprio tesoro. Orti pensili, di fatto tantissimi mini-orti che consentono anche a coloro che convivono con difficoltà motorie, di prendersi cura di fragole, di pomodori, zucchine e tantissimi altri prodotti della terra. Un progetto partorito della mente vulcanica di Ferrari in collaborazione con i ragazzi di Ortovita e concretizzato grazie alla grande disponibilità di volontari e tanti anonimi benefattori che hanno messo a disposizione gli strumenti e i materiali che, ogni giorno, consentiranno ai ragazzi di osservare il frutto delle loro “fatiche”, ma soprattutto delle loro grandi abilità. E sarà soprattutto il sorriso di ognuno di loro, di fronte ad un pomodoro giunto a maturazione o ad una fragola pronta per una irrinunciabile macedonia, il vero successo di un progetto tanto semplice, quanto ingegnoso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà