Tornano i blocchi ai cancelli Ikea, caos e tensione. Tre feriti

26 Luglio 2014

20140726-084346-31426507.jpg

Dopo quasi un mese di calma apparente sono tornati questa mattina i blocchi ai cancelli Ikea. Si-Cobas, attivisti della Sinistra piacentini e dei centri sociali di Bologna, Modena e Milano hanno impedito l’accesso ai camion e ai lavoratori, non sono mancati momenti di tensione con le forze dell’ordine chiamate a sorvegliare la situazione. Polizia, carabinieri e polizia municipale sono riusciti a rimuovere i blocchi, attorno alle 10 la situazione è tornata alla normalità, con i manifestanti che hanno però promesso nuove iniziative contro Ikea e le cooperative che operano all’interno, contestando innanzitutto i 24 licenziamenti degli operai accusati di aver fermato illecitamente l’attività di un intero reparto nell’aprile scorso.

Presente anche il consigliere comunale della Sinistra per Piacenza Carlo Pallavicini, al centro di una dura polemica politica con il Pd proprio per il suo sostegno alla mobilitazione dei Si-Cobas.

Sul posto anche due ambulanze per soccorrere altrettanti feriti lievi: una ragazza che manifestava e due carabinieri. La questura attenderà l’esito dei referti e poi si muoverà, non sono esclusi denunce e provvedimenti a carico dei responsabili.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà