Piacenza

Il piacentino Raschiani: “Dopo le bici, nel quadrilatero della moda porto i tortelli”

30 luglio 2014

Claudio Raschiani
Ha scommesso su Milano e ha vinto, ma non dimentica le proprie origini. Il piacentino Claudio Raschiani è arrivato a marzo in via Borgospesso, nel famoso quadrilatero della moda. Il suo è un emporio tutto dedicato alle biciclette di lusso, veri e propri gioielli in carbonio e titanio. Raschiani ha alzato la saracinesca esattamente un anno dopo l’inizio del Pontificato di Papa Francesco e ha vinto la sfida di portare le due ruote tra le grandi firme.

A distanza di pochi mesi dal taglio del nastro, però, non dimentica i tortelli della mamma e quindi rilancia: il 16 settembre in occasione di “Milano Fashion Night” alzerà la saracinesca del locale adiacente al suo e aprirà un negozio di prodotti tipici piacentini. A spingerlo è Expo 2015: “Credo – afferma – che sia un treno che passa una volta sola nella vita”.
Nel frattempo Raschiani ha a che fare con clienti per lo più stranieri e rivela a Telelibertà: “Il quadrilatero per fortuna non conosce la crisi”.

A settembre aprirà anche un negozio di bici a Roma, in via Condotti e nei progetti c’è poi un emporio all’estero. Raschiani, infine, ha a cuore l’aspetto sociale: sostiene infatti la onlus Acoma, destinata alle popolazioni di Subukia in Kenya, a cui devolve parte degli incassi.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE