Provincia

Nuove telecamere di sicurezza in arrivo a Lugagnano e Bobbio

23 agosto 2014

telecamere videosorveglianza

Videosorveglianza, i comuni piacentini si attrezzano. La giunta della Provincia ha dato infatti l’ok allo stanziamento di 100mila euro che contribuiscono ad interventi dell’importo complessivo di 210mila euro. Ne beneficeranno Lugagnano, Ferriere, Fiorenzuola, Bobbio, Nibbiano, Besenzone, Farini, Agazzano e San Pietro in Cerro. Le risorse si aggiungono ai circa 250.000 euro già assegnati nel 2013: ad agosto dello scorso anno la giunta aveva deliberato a favore di Lugagnano, Villanova e Ziano, mentre a dicembre gli aiuti per incrementare la sicurezza interessavano una ventina di comuni della provincia.

A Lugagnano i lavori dovrebbero partire in ottobre: “L’installazione delle telecamere darà un grosso aiuto alle nostre forze dell’ordine”, ha spiegato il sindaco Jonathan Papamarenghi. Verranno infatti controllati i tre accessi al capoluogo e ci si avvarrà di telecamere mobili per tenere monitorati tutti gli ingressi nel paese.

Altrettanto significativo è il progetto di Bobbio: il sindaco Roberto Pasquali ritiene che gli occhi elettronici nel capoluogo della Valtrebbia entreranno in funzione dalla metà di ottobre.

Nel frattempo, dopo furti e atti vandalici, il comune di Travo corre ai ripari e grazie alla collaborazione con metronotte Piacenza ha annunciato l’attivazione di un impianto di videosorveglianza nelle scuole primaria, secondaria e d’infanzia. Sarà invece al vaglio del ritiro della giunta Dosi a settembre l’installazione, da realizzarsi entro fine anno, di nuove telecamere intelligenti nella zona di via Roma, della stazione e in via Nino Bixio a Piacenza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE