Blocco importazioni della Russia. “Grana e frutta i prodotti più colpiti”

10 settembre 2014

Grana Padano

Il Grana Padano è la vittima eccellente del blocco delle importazioni attuato dalla Russia. Lo stop voluto da Putin sta recando un danno da 200 milioni di euro al settore agroalimentare italiano. Pesce, carne, frutta, verdura sono tra i prodotti, assieme al latte e latticini, appunto, ad essere colpiti dal blocco. “Oltre al settore lattiero-caseario verrà colpito anche quello della frutta – afferma Luigi Bisi, presidente di Coldiretti Pc -; nella nostra provincia le mele e le pere Abate venivano esportate in Russia”. “Le ripercussioni secondarie riguardano il mercato – fa eco Enrico Chiesa, presidente Confagricoltura Pc – molti paesi per via del blocco esporteranno latte e derivati in altri paesi con la conseguenza di una maggiore concorrenza e l’inevitabile abbassamento dei prezzi”, conlude Chiesa

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE