Piacenza

Via libera per il passaggio al Comune di 37 beni demaniali, c’è anche il Berzolla

28 ottobre 2014

Parcheggio di Borgofaxhall-800

La giunta comunale di Piacenza ha compiuto oggi un passo in avanti decisivo per poter ottenere a titolo gratuito dal Demanio ben 37 immobili: nella maggior parte dei casi si tratta di reliquati stradali, canali e pezzi di binari, ma non mancano anche alcuni edifici rilevanti. Su tutti, l’ex rimessa dei locomotori di via dei Pisoni, noto come il Berzolla, dal nome dell’architetto piacentino che lo progettò. Gli altri sono l’edificio che ospita il centro anziani di via Corneliana, la “casetta” in legno di barriera Torino, due appartamenti (attualmente non affittati) in via De Nicola e un negozio in via Venturini. Con la delibera presentata dall’assessore Silvio Bisotti la giunta ha dato l’ok al penultimo passaggio, la pratica arriverà presto in consiglio comunale per il via libera definitivo: è prevedibile che questi beni saranno aggiunti al patrimonio immobiliare comunale nel giro di tre-quattro mesi.

“Parallelamente – spiega Bisotti – vanno avanti altre due strade con il Demanio: quello per l’acquisizione dei altri immobili, tra cui Palazzo Farnese e Bastione Borghetto e quello per le ex caserme militari, passati sotto il controllo demaniale. Il primo passaggio in questo caso sarà ottenere Palazzo Farnese, speriamo a inizio 2015”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE