Abbondante nevicata in montagna. Sulle cime più alte accumulati oltre due metri

24 Febbraio 2015

nevicate in montagna (27)-800

Probabilmente occorrerà attendere l’arrivo della primavera inoltrata perché al monte Nero, al monte Bue e al passo dello Zovallo, tra le vette più alte ai confini del territorio piacentino, si rivedano i sentieri. Sulle cime infatti, sono caduti 50 centimetri di neve nelle ultime ore che si sono accumulati a quelli caduti in precedenza formando un manto di circa 2 metri e mezzo. Il cumulo di coltre bianca che è arrivato a sommergere la postazione video dell’associazione Meteovalnure per il monitoraggio del meteo. Nevica anche a quote inferiori. I fiocchi bianchi stanno cadendo dai 400 metri in su, in tutte le vallate piacentine, in particolare sono state colpite la Valnure e la Valtrebbia. Intorno ai 600 metri si registrano accumuli di 15 centimetri, sui mille metri si arriva a 30 centimetri.
Sotto i 400 metri la precipitazione è piovosa, in pianura nel giro di dodici ore si sono accumulati 25 centimetri di acqua. “La situazione migliorerà già da questa notte – riferisce Vittorio Marzio di Meteovalnure – la perturbazione perderà la sua potenza. Domani ci saranno ulteriori miglioramenti e giovedi rivedremo il sole ma con temperature ancora invernali”.

Notizia delle 17
Continuano le precipitazioni previste dai meteorologi per la giornata di oggi, e si registrano i primi disagi: tra Trevozzo e Nibbiano la strada è allagata. La Provincia ha collocato sul posto segnali di allerta.

Notizia delle 13
Come annunciato dalle previsioni, sono cominciate questa mattina le precipitazioni sul Piacentino. In città e nelle zone pianeggianti si registra una giornata di pioggia. Risveglio sotto la neve invece nelle zone più elevate. In montagna il fenomeno è piuttosto abbondante, mentre nelle località collinari dovrebbero scendere pochi centimetri. Suggestiva l’immagine di Pecorara, dove la neve sta cominciando a imbiancare il paese.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà