Campi nomadi, la Lega: “Azzerare i fondi per la manutenzione”

19 Maggio 2015

Lega Nord - da sin. RANCAN, PISANI, RAINIERI

Si chiama “Fondo per lo smantellamento dei campi nomadi”. Perché la Lega Nord, da Piacenza a Bologna, sostiene che quei campi, di nomade, non abbiano più nulla. A livello regionale la proposta di legge del Carroccio, presentata dai consiglieri regionali Matteo Rancan e Fabio Rainieri, con il segretario Pietro Pisani, prevede “l’immediato azzeramento dei fondi per la manutenzione straordinaria dei campi” e nasce, come spiegato dal consigliere Rancan, dal carattere ormai stanziale di rom e sinti. L’obiettivo è dunque quello di dare vita a aree di transito, dove sarà possibile rimanere al massimo due settimane (dunque ok per chi sosta per brevi periodi come i referenti del circo, ad esempio), con utenze interamente a carico di rom e sinti e un sistema di sanzioni inflessibile contro i morosi.

La legge regionale prevede un aiuto economico dalla Regione ai comuni nelle procedure di dismissione e più poteri ai sindaci nel rispetto delle norme igienico sanitarie. Oltre all’obbligo di frequenza della scuola per i bimbi.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà