Hotel Roma, c’è l’accordo: 14 lavoratori passano ai nuovi gestori

24 Giugno 2015

Hotel Roma

Dopo quasi 5 ore di trattative, seguite agli incontri dei giorni scorsi, è arrivato l’accordo per il passaggio dei lavoratori dell’hotel Roma dalla attuale alla futura gestione. La famiglia Prati cesserà l’attività il 30 giugno e sarà sostituita dalla famiglia Incerti, che ha dato la disponibilità a riassorbire parte degli attuali dipendenti. Questa mattina il confronto decisivo tra tutti i protagonisti della vicenda: i gestori uscenti e quelli subentranti, il personale, i sindacati e la Cementirossi, proprietaria dell’immobile. I lavoratori confermati sono 14, praticamente tutti quelli a tempo indeterminato ad eccezione di coloro che hanno già trovato un’altra occupazione o se ne sono andati volontariamente, accettando l’incentivo economico. Un passaggio, quest’ultimo, che ha suscitato malumore tra coloro che non hanno voluto accettare le nuove condizioni, tra cui la possibilità di andare a rotazione e nel caso vi fosse necessità a lavorare in una delle altre strutture della Inc Hotels, con vitto e alloggio pagato. Per quanto riguarda gli interinali, ci sarebbe la disponibilità dei nuovi gestori a valutare la loro posizione.

“Siamo ovviamente molto soddisfatti – ha dichiarato Emio Incerti, presidente di Inc Hotels Group – da oggi possiamo pensare solamente al rilancio dell’hotel: la riapertura avverrà in settembre, nelle prossime settimane abbiamo tanti lavori da fare, ma saremo pronti”.
I sindacati sottolineano come si sia arrivati a questo accordo dopo mesi di impegno: “Eravamo partiti qualche settimana fa con la prospettiva di una chiusura e di tante persone a casa – hanno detto Fiorenzo Molinari della Cgil, Francesca Benedetti della Cisl e Vincenzo Guerriero della Uil – mentre oggi la situazione è ben diversa: non ci saranno licenziamenti, ma solo uscite volontarie e incentivate, e buone prospettive per tutti”.

20150624_133247_resized

© Copyright 2021 Editoriale Libertà