Provincia

Furti a raffica: con i tre nomadi arrestati c’era un neonato

26 giugno 2015

carrozzina

Emergono nuovi particolari sull’arresto dei tre ventenni romeni senza fissa dimora ad opera dei carabinieri di Rivergaro. Si tratta di un uomo di 21 anni, di una donna di 22 e di una 23enne, che, per creare confusione, si portavano con loro un neonato di soli due mesi. Sulla loro auto i militari hanno rinvenuto anche una cartina con indicati i comuni di Gossolengo, Rivergaro, Travo e Bobbio. Sono davvero numerosi i furti contestati ai tre, che in un’ora sono riusciti a rubare due cellulari e tre cassette delle offerte da altrettanti bar. Hanno agito in uffici, negozi di parrucchiere ed agenzie di viaggi. I tre vivono nel campo nomadi di Milano. Sono stati tutti arrestati in flagrante per furto, ma le due donne sono state rimesse in libertà: una è infatti in stato interessante, l’altra è la madre del bimbo. Già processato, l’uomo ha patteggiato un anno di pena.

I tre distraevano i presenti con il pianto del piccolo e con un finto malore inscenato dalla giovane incinta.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE