Piacenza

Alluvione, nasce il comitato: “Task force legale per i rimborsi”

3 ottobre 2015

Alluvione, il giorno dopo a Recesio (43)-800

Coloro che sono stati colpiti dalla alluvione del 14 settembre hanno formato un comitato che ha lo scopo “di ottenere in tempi giusti il ristoro dei danni subiti, identificando le responsabilità e agendo nelle forme legali più opportune a tutela dei danneggiati”. L’attività partirà lunedì prossimo 5 ottobre alle 20.30 alla scuola elementare di Roncaglia con la prima delle riunioni informative, che poi proseguiranno nei comuni di Farini, Bettola, Pontedellolio, Ferriere, Ottone e Marsaglia. “Inizierà la nostra opera divulgativa nelle zone alluvionate – spiegano – al fine di identificare le modalità di adesione al comitato, nonché gli strumenti di difesa che vogliamo fornire a vantaggio di quanti sono rimasti danneggiati dall’alluvione dello scorso 14 settembre. A tale fine il comitato ha cominciato una vera opera di ricostruzione degli eventi, sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista legale, diretta ad individuare il rapporto tra causa ed evento, utile per l’ottenimento dei diritti dei cittadini coinvolti che corrono il rischio ogni giorno che passa di rimanere sempre più isolati”.

Il presidente del comitato è Gianni Cavalli: “In queste settimane abbiamo raccolto tantissime testimonianze e siamo andati sui luoghi alluvionati per renderci conto di cosa stesse succedendo – afferma – e il riscontro è agghiacciante. Non solo questa alluvione poteva essere meglio avvisata, ma crediamo fermamente che potesse essere del tutto evitata mediante la pulizia degli alvei ed una gestione più accorta del bene pubblico. Abbiamo dato vita ad una vera e propria task force di legali e tecnici, che con spirito di servizio si sono messi a disposizione per aiutare tutti coloro che sono rimasti vittime in questa vicenda”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE