Imprese femminili, trend negativo. In calo l’agricoltura, crescono i servizi

30 ottobre 2015

Camera di commercio

Le imprese femminili, che nel 2011 erano arrivate a quota 7.028, sono scese fino a 6.478. Anche in questa aggregazione quindi si è riscontrata la tendenza alla riduzione che ha contraddistinto lo stock imprenditoriale nel suo complesso.
I settori che hanno subito la riduzione in termini assoluti più ampia sono l’agricoltura (-47 imprese) e il commercio (-22 imprese). Al contrario incrementi hanno interessato i servizi di alloggio e ristorazione (+25), i servizi che comprendono noleggio ed agenzie di viaggio (+12), le attività immobiliari ed i trasporti (+10 per ciascuno).

Imprenditoria femminile comunicato Camera di Commercio

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE