Piacenza

Roncaglia, 226 domande di rimborso. Allarme con altoparlante

23 novembre 2015

20151123-221707.jpg

Una voce registrata, al telefono, potrà raggiungere 200mila persone nel Piacentino e segnalare l’allarme alluvione. A questo progetto, al quale le istituzioni stanno lavorando, si affiancano accorgimenti che il Comune intende far partire dalle prossime settimane: l’iniziativa è stata presentata dal sindaco Paolo Dosi e dall’ingegner Gaetano Fedele della Protezione civile, nel corso dell’assemblea pubblica nell’ex scuola di Roncaglia. Nel giro di due ore circa dall’allerta regionale interverranno due pattuglie della polizia municipale con altoparlanti; a gennaio, arriva un servizio aggiuntivo della municipale reperibili su turni 24 ore su 24 insieme ai referenti di protezione civile della frazione che aumentano di numero. Per le case sparse è prevista l’allerta telefonica.

Un dato: sono state 226 le domande presentate dai cittadini di Roncaglia per l’autocertificazione dei danni subiti al fine di ottenere un rimborso. Da Caritas sono stati annunciati 110mila euro per il sostegno alla popolazione di Roncaglia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE