Piacenza

Elezioni consorzio di bonifica: escluse le liste “Equità per tutti”

1 dicembre 2015

finarda

Il Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica di Piacenza il 25 novembre scorso ha preso atto che dal verbale concernente le verifiche effettuate contestualmente sia sui candidati sia sui sottoscrittori delle liste di candidati presentate per le elezioni consortili 2015 – redatto dall’Ufficio elettorale temporaneo – sono emerse anomalie relative alle modalità di autenticazione da parte di due Consiglieri comunali del Comune di Piacenza di parte delle firme dei sottoscrittori delle liste denominate “Equità per tutti”.

Il Comitato, consapevole della delicatezza della questione, ha raccolto l’invito dell’Ufficio elettorale temporaneo ed ha proceduto ad un approfondimento giuridico richiedendo due pareri legali “pro-veritate” a due professionisti appartenenti rispettivamente il primo al Foro di Milano ed il secondo al Foro di Bologna. Acquisiti i pareri legali e verificata la loro concordanza nel riscontro dell’invalidità delle autenticazioni delle sottoscrizioni effettuate dai Consiglieri comunali a causa delle modalità con cui hanno proceduto all’identificazione dei sottoscrittori, il Comitato Amministrativo, dopo aver verificato che la restante parte delle sottoscrizioni la cui autenticazione è stata effettuata mediante l’allegazione di copia di valido documento d’identità era insufficiente a raggiungere il numero minimo di sottoscrizioni richieste in applicazione dell’art 16 della L.R. 42/84, non ha potuto che dichiarare non accettate le Liste denominate “Equità per tutti”. Sono state invece verificate come regolari le sottoscrizioni a supporto delle liste “Acqua Amica” e “ La Terra”, in quanto regolarmente corredate da copia di valido documento d’identità e pertanto le corrispondenti liste sono state accettate.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE