Piacenza

L’inverno tarda ad arrivare, sarà un Natale mite. Freddo da Capodanno

22 dicembre 2015

Montagne nella nebbia-0002-800

Non sarà un Natale con la neve, ma nemmeno con temperature invernali. Si preannunciano tre giorni, dalla vigilia a Santo Stefano, all’insegna della mitezza climatica. I piacentini tradizionalisti, che vorrebbero le festività imbiancate – se non di neve almeno di brina – dovranno rassegnarsi.

In arrivo c’è solo un leggero calo nell’area anticiclonica che da ormai due mesi staziona sul Mediterraneo, costringendo la pianura Padana a un bassissimo ricambio d’aria con conseguenti nebbie e, soprattutto, aumento dei livelli di inquinamento.

“La fase di indebolimento dell’alta pressione – spiega Vittorio Marzio di MeteoValnure.it – non porterà una perturbazione, ma solamente una variabilità del cielo, con qualche lieve annuvolamento e leggere piogge, alternate a sprazzi soleggiati”.

Le nebbie continueranno a infastidire i piacentini, soprattutto nelle ore notturne e alla mattina. Le temperature si manterranno sopra le medie di stagione: 8-9 °C di giorno e tra i 3 e i 5 di notte.

“Per entrare nell’inverno vero o proprio – conclude Marzio – dovremo aspettare gennaio”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE