Ok allo scalo merci al polo logistico. Piacenza diventa “Città del Ferro”

13 Febbraio 2016

Screenshot - 13_02_2016 , 17_16_46

Dodici anni dopo la firma della convenzione tra i soggetti attuatori del Piano urbanistico per il polo logistico, riuniti nel Consorzio Uno AP3 con l’obiettivo di collegare l’area di Le Mose alla rete ferroviaria, è arrivata l’autorizzazione formale – da parte di Rete Ferroviaria Italiana, la società dell’infrastruttura del Gruppo FS Italiane – per la realizzazione del fascio di binari che collegherà la stazione di Piacenza al polo logistico, consentendo la dislocazione, nel comparto industriale di Le Mose, del nuovo scalo merci ferroviario e la dismissione progressiva di quello che attualmente è situato nella stazione.

“E’ un passo fondamentale – commenta il sindaco Paolo Dosi, esprimendo la soddisfazione dell’Amministrazione comunale – verso il progetto Piacenza Città del Ferro, che dopo un complesso iter burocratico potrà finalmente essere concretizzato, dando piena attuazione allo sviluppo dell’intermodalità e portando benefici concreti al sistema economico e infrastrutturale del territorio”.

Soddisfatta anche Paola De Micheli, sottosegretario all’Economia:  “E’ un preciso impegno rispettato – fa notare in un comunicato – che avevamo annunciato nel maggio scorso in occasione del convegno sulle Dogane. Si realizza così il passo più importante per dare al polo logistico di Piacenza quel carattere di intermodalità che può davvero far compiere un salto di qualità all’intero comparto. Basti pensare che sono attesi investimenti per circa 40 milioni sul nostro territorio“.

Screenshot - 13_02_2016 , 17_18_22

© Copyright 2021 Editoriale Libertà