Influenza, in un mese quattro ricoveri. “Adesione vaccino inconsistente”

29 Febbraio 2016

Influenza

In meno di un mese, quattro persone sono finite all’ospedale a causa dell’influenza. Tutte sono state ricoverate. In alcuni casi, si è reso necessario con urgenza il ricorso alla rianimazione assistita.

“L’adesione al vaccino antinfluenzale è purtroppo ancora troppo bassa, per non dire inconsistente – spiega la dottoressa Daria Sacchini del reparto Malattie Infettive del Guglielmo da Saliceto -. Il vaccino viene sottovalutato dalle categorie a rischio e anche, paradossalmente, da troppi operatori sanitari, i quali dovrebbero invece avere maggiore sensibilità”.

Età diverse, casi diversi. “Uno solo ha più di 65 anni – precisa la dottoressa Sacchini -. Gli altri sono tutti più giovani. In un caso si è trattato di un paziente obeso, caratteristica che renderebbe necessario il vaccino antinfluenzale; negli altri, le persone erano immunodepresse, cioè con difese immunitarie ridotte per cause diverse”.

Se fino al 2010 si vaccinavano tre anziani su quattro, nel Piacentino oggi si sottopone alla copertura solo su due, secondo gli ultimi dati forniti da Ausl.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà