Piacenza

Tentato stupro ad una 26enne piacentina: “Aggredita davanti a casa”

31 marzo 2016

Copyright Germogli Riccardo

Copyright Germogli Riccardo

Tentato stupro nella notte tra sabato e domenica nella zona di viale Dante. Vittima una piacentina di 26 anni. E’ lei stessa a raccontare l’accaduto alla nostra redazione: “Stavo rientrando a casa, avevo trovato parcheggio un po’ distante, erano le 5.30 della mattina di Pasqua. Ho aperto il portoncino in ferro del mio palazzo, poi ho percorso il vialetto che conduce al portone condominiale. Mentre inserivo la chiave nel portone ho sentito alle mie spalle dei passi, mi sono girata e ho visto un uomo di carnagione bianca, con il volto coperto da sciarpa e cappuccio. Mi aveva seguita ed era riuscito ad entrare perché incautamente avevo lasciato il cancello aperto. L’uomo mi ha afferrato per il polso e in quel momento ho notato che aveva i pantaloni slacciati e gli slip calati. Ho gridato e l’ho spinto ma sono inciampata nel gradino del portone, cadendo all’indietro. A quel punto, forse a causa del fracasso, l’uomo è fuggito, lasciandomi a terra terrorizzata”. Per la 26enne è stata una Pasqua da dimenticare: “Quando ho riacquistato la lucidità ho telefonato al mio fidanzato, che ha provato a fare un giro nella zona con la macchina, ma del mio aggressore si erano perse le tracce”.
La 26enne si è recata alla caserma dei carabinieri per sporgere denuncia dell’accaduto. I militari hanno avviato le indagini del caso. Resta tanta paura: “Quello che mi spaventa è che penso possa capitare a chiunque. Io non sono affatto gracile e questo non ha disincentivato il mio aggressore”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE