Compie un sorpasso azzardato e aggredisce due conducenti: arrestato

11 Aprile 2016

carabinieri-arresto-manette

Scoppia una lite in strada per un sorpasso azzardato e un albanese di 47 anni viene arrestato con l’accusa di minacce, lesioni, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e guida in stato di ebbrezza. Il fatto si è consumato ieri pomeriggio a Pontedellolio. L’uomo, a bordo della propria auto, ha sorpassato altri due veicoli in un punto della strada piuttosto pericoloso. Immediata è stata la reazione degli altri conducenti che hanno suonato il clacson per segnalare la manovra rischiosa. L’albanese, in preda anche ai fumi dell’alcol, si è fermato ed è sceso dall’automobile minacciando gli occupanti delle vetture. Ne è nata un’accesa discussione ma l’automobilista non si è fermato alle parole e ha sferrato un violento pugno a uno dei due conducenti, un cremonese di 35 anni, che è stato portato al pronto soccorso con lesioni giudicate guaribili in 30 giorni. E’ stato colpito, in modo meno grave, anche l’altro conducente, un cremonese di 26 anni. Dopo l’aggressione l’albanese ha anche aperto il baule della propria auto per estrarre una roncola con cui ha minacciato i presenti. Sono stati chiamati i carabinieri che sono intervenuti sul posto e, constatata la dinamica dei fatti, per l’uomo sono scattate le manette.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà