Predalbora di Farini isolata da sei settimane, agricoltori in difficoltà. Ipotesi nuova strada

12 Aprile 2016

Predalbora di Farini (1)-1000

Predalbora, poco distante da Farini, è isolata da 42 giorni. Ieri sono partiti i primi lavori sulla strada comunale, ma solo dopo il pressing fatto dagli imprenditori di montagna in Prefettura. Il crollo della strada comunale, infatti, unico accesso alla frazione, ha rischiato di mandare in tilt le produzioni coraggiose, quelle che meriterebbero un surplus di attenzione, per più di un motivo.

Perché non hanno nemmeno 30 anni, gli imprenditori Luca Modolo e Francesco Chinosi, ma ogni giorno scelgono di credere nella montagna dimenticata. Il crollo ha danneggiato almeno quattro punti della strada: era il 29 febbraio, quando la pioggia consistente, in coda a mesi di siccità, è tornata a far tremare i polsi all’alta Valnure.

Francesco, testimonial del valore piacentino a Expo 2015, si occupa di farine, patate, cereali. Luca, invece, fa il miele. Ora è fiorito il tarassaco, ma senza una strada adeguata Medolo non è riuscito ad attraversare la frana per posizionare i mielari, con gravi conseguenze per l’azienda. Poi la speranza, con l’arrivo della prima ruspa. Ma non sembra sufficiente un intervento tampone, e già si parla di dover addirittura realizzare una nuova strada.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà