Val Trebbia

Alluvione e rischi, questionario dell’UE: rispondono gli abitanti della Valtrebbia

30 luglio 2016

Alluvione, il giorno dopo a Recesio (51)-800

Quanto siamo preparati alle inondazioni? Le istituzioni coinvolgono i cittadini quando elaborano i piani per la prevenzione dei rischi? Quali azioni possono ridurre i danni per gli abitanti e per le imprese, e com’è meglio comportarsi in caso di alluvione?

Tutti gli abitanti della Valtrebbia possono dire la loro, rispondendo al questionario on line del progetto europeo Capflo. L’Unione Europea ha infatti scelto la vallata piacentina quale caso di studio in rappresentanza dell’Italia sul tema dello sviluppo delle capacità resilienti delle comunità locali a fronte di eventi alluvionali.

Nel settembre del 2017, nel secondo anniversario dell’alluvione del 2015, Piacenza sarà teatro di un meeting internazionale del progetto. Nel frattempo, il questionario on line vuole scattare una “fotografia” sullo stato attuale della conoscenza da parte della cittadinanza dei rischi, sullo stato dell’informazione e sulla capacità di reagire di fronte ad un evento avverso.

Screenshot - 30_07_2016 , 18_05_53

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE