Piacenza

Malore per un ottantenne, rianimato con il defibrillatore condominiale

30 agosto 2016

defibrillatore

Rianimato grazie al defibrillatore condominiale. Protagonisti di questa storia sono un’ottantenne e i suoi due “angeli”, che lo hanno salvato dall’arresto cardiaco che lo aveva improvvisamente colpito. E’ accaduto in città, in via Campagna, nel pomeriggio di ieri, lunedì 29 settembre, e lo strumento salvavita si è rivelato per l’ennesima volta indispensabile

Un uomo che rientrava a casa ha incrociato in cortile il vicino, che affannosamente stava cercando di recuperare il defibrillatore di cui è dotata la palazzina: suo padre si era accasciato in preda a un malore. I due hanno quindi preso l’apparecchio e raggiunto l’anziano, che è stato rianimato. Pochi minuti e sono arrivati anche i mezzi del 118, che hanno portato l’ottantenne all’ospedale, dove si trova ricoverato in Unità coronarica.

“Una delle grandi sfide che abbiamo davanti – commenta Daniela Aschieri di Progetto Vita – è rappresentata proprio dal posizionamento nel condomìni dei defibrillatori, vista l’alta concentrazione di persone. A Piacenza per ora ne sono dotate due palazzine, per fortuna in questo caso il malore è avvenuto in una di queste”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE