Provincia

San Damiano, De Micheli: “Difesa disponibile a utilizzo misto”

1 ottobre 2016

San Damiano

Dopo la recente soppressione del 50esimo Stormo, il futuro dell’aeroporto militare di San Damiano è stato al centro di un incontro a Roma tra il sottosegretario all’Economia Paola De Micheli e il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano.

“Dal sottosegretario Alfano – spiega Paola De Micheli – ho avuto conferma che l’aeroporto di San Damiano resterà in capo al Ministero della Difesa, come sito militare di importanza strategica. E’ tuttavia evidente che con il trasferimento dei velivoli Tornado alla base di Ghedi sia quanto mai opportuno guardare ad un futuro utilizzo non solo militare per una struttura che ha avuto un impatto importante per il territorio piacentino. Dal colloquio con il collega Alfano è emersa la disponibilità da parte della Difesa di valutare un utilizzo misto dello scalo, anche per scopi di natura civile. In questo senso da parte del Ministero c’è la piena volontà di accogliere e valutare eventuali proposte avanzate dal nostro territorio”.

I consiglieri regionali Katia Tarasconi, Gianluigi Molinari, Tommaso Foti e Matteo Rancan hanno chiesto bipartisan di rispolverare il progetto lanciato anni fa dall’allora presidente della Camera di Commercio Luigi Gatti che chiedeva la conversione dello scalo da militare a commerciale.
Lunedi è prevista una discussione in Provincia.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE