Piacenza

Fa freddo, a Piacenza il Comune dà l’ok al riscaldamento in anticipo

10 ottobre 2016

termosifone

Il freddo è arrivato in anticipo e visto il repentino mutamento delle condizioni climatiche, il Comune ha autorizzato l’utilizzo in anticipo degli impianti di riscaldamento negli edifici rispetto al periodo ordinario che a Piacenza ha inizio il 15 ottobre.

Da oggi, lunedì 10 ottobre, è facoltà dei responsabili accendere gli impianti termici, tra le 5 e le 23 per non più di 7 ore giornaliere, nel rispetto della temperatura massima degli ambienti che non deve superare i venti gradi. Il provvedimento porta la firma dell’assessore Giorgio Cisini.

Entro la fine del 2016, inoltre, diventa obbligatorio per tutti gli immobili con impianto centralizzato installare le valvole termostatiche e i contabilizzatori di calore. Una termoregolazione che, se consentirà un sensibile risparmio di energia, comporta costi alti di installazione. Altrettanto vale per le sanzioni.
I condomini che non osserveranno la legge saranno infatti soggetti ad una salata sanzione amministrativa. La normativa della Regione Emilia Romagna richiama esplicitamente e direttamente la normativa nazionale e quindi la sanzione amministrativa pecuniaria varia da 500 a 2500 euro per ciascuna unità immobiliare.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE