Pm10, sesto giorno oltre i limiti. Domenica rischio blocco al traffico

25 Gennaio 2017

Sei giorni continuativi di sforamento dei limiti di polveri fini PM10 nella stazione di rilevamento di via Giordani-stradone Farnese e dodici da inizio anno; nove in quella di via Ceno nella zona di Borgoforte e dieci a Gerbido. Dati ai quali si aggiungono le undici giornate sopra i valori registrare al parco di Montecucco.

E’ critica la situazione della qualità dell’aria a Piacenza, complice – spiega Vittorio Marzio di MeteoValnure.it – l’area di alta pressione che dai primi di dicembre persiste sul settore occidentale dell’Europa, nord Italia compreso, favorendo da un lato giornate soleggiate con cielo sereno, dall’altro uno scarso ricambio d’aria. 

Una situazione che – salvo miglioramenti dell’ultimo momento, ha spiegato il sindaco Paolo Dosi – rischia di far scattare le misure d’emergenza previste dal Pair 2020, il Piano per l’aria integrato regionale, che prevedono – dopo sette giorni di sforamenti continuativi – il blocco della circolazione per la domenica successiva dalle 8,30 alle 18,30. L’eventuale blocco riguarda i veicoli a benzina pre Euro ed Euro 1, gli autoveicoli diesel pre Euro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, i veicoli commerciali diesel pre Euro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, i ciclomotori e i motocicli a due tempi pre Euro.

“Condizioni meteorologiche – prosegue l’esperto – destinate a mutare il mese prossimo, quando le correnti  d’aria cambieranno direzione creando instabilità nel vortice polare e favorendo nuovi afflussi d’aria”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà