Marito e moglie nei guai: rubavano materiale nell’isola ecologica di Bobbio

06 Febbraio 2017

Due coniugi finiti nei guai per furto in un’isola ecologica a Bobbio. Nella tarda serata di ieri, 4 febbraio, i carabinieri di Bobbio stavano effettuando un controllo quando, presso la locale isola ecologica, hanno notato una vettura Alfa Romeo parcheggiata in posizione defilata nei pressi della recinzione. I militari insospettiti si sono avvicinati e la vettura ha tentato di allontanarsi dopo un inseguimento ha dovuto desistere perché bloccata dai carabinieri che hanno trovato alla guida due coniugi marocchini, lei 35 anni era alla guida e il passeggero 43 anni operaio, entrambi incensurati residenti a Travo. Durante la perquisizione all’interno del bagagliaio è stato trovato materiale ferroso tra cui molte batterie esauste di auto e alcuni motori per frigorifero. Dal successivo sopralluogo presso l’isola ecologica i carabinieri hanno trovato uno squarcio nella recinzione sufficiente a garantire l’agevole passaggio dell’uomo e della refurtiva. I militari hanno arrestato il 43enne e denunciato a piede libero la donna per furto aggravato in concorso. L’uomo è stato messo agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà