Cimitero Le Mose e incontri intimi, i cittadini chiedono controlli

25 Febbraio 2017

Cappelle del cimitero sfruttate dalle lucciole come luogo per appartarsi in pieno giorno con i clienti non automuniti. All’occorrenza usate anche come spogliatoio. Senza contare le condizioni del piazzale antistante, una sorta di tappeto fatto di preservativi e fazzoletti di carta.

“Che diamine! Non c’è più nemmeno il rispetto per i defunti…”, commenta sconsolata e allargando le braccia una donna che sta entrando al camposanto. Arriva la conferma sdegnata di alcuni cittadini alla segnalazione di incontri a luci rosse che avverrebbero fuori e dentro il cimitero di Le Mose fatta lunedì scorso in Consiglio comunale dal consigliere Stefano Perrucci.

“Non se ne può più, ci vogliono più controlli”, chiedono.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà