Gino l’alpino salvato dal defibrillatore all’adunata di Piacenza: “Faccio la vita di sempre”

17 Giugno 2017


Gino Benedetti, l’alpino bresciano colpito da arresto cardiaco e salvato durante l’Adunata di Piacenza nel 2013, si è raccontato a Telelibertà: “Se oggi sono qua significa che è andato tutto bene. Io non sapevo nemmeno cosa fosse il defibrillatore, l’ho scoperto a Piacenza e mi ha salvato la vita. E posso testimoniare che il mio stile di vita non è cambiato”. Benedetti è nella nostra città per le iniziative dedicate alla “Festa del cuore” che prosegue sul Pubblico Passeggio. Nella giornata di oggi, sabato 17 giugno, è in programma il Defibrillation day.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà