Incarichi affidati senza bando di gara: dodici indagati tra Ausl e Asp

La nuova indagine della Procura. Abuso d'ufficio e falso le ipotesi di reato.

27 Giugno 2017

Spunta una nuova indagine della Procura di Piacenza su appalti che sarebbero stati frammentati al fine di affidare incarichi diretti anziché procedere con le gare. Sarebbero dieci gli indagati all’Ausl, due alle Asp.

Le ipotesi di reato sono di abuso d’ufficio e falso. Le indagini sono state compiute dalla Guardia di finanza e gli appalti, del valore di alcuni milioni di euro, sarebbero stati segmentati per far sì che venissero contattate direttamente le ditte che dovevano consegnare beni e servizi alle Asp.

Non sarebbero quindi state rispettate le corrette procedure, arrivando all’affidamento diretto degli incarichi senza il bando.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà