Trevisan è il nuovo preside di Agraria: “Piccoli invasi contro la siccità”

30 Giugno 2017

E’ Marco Trevisan, ordinario di Chimica Agraria il nuovo preside di Scienze agrarie, alimentari e ambientali all’Università Cattolica di Piacenza. Trevisan entrerà in carica dal 1 novembre 2017 e guiderà la facoltà per i prossimi quattro anni. All’elezione di ieri, giovedì 29 giugno, hanno partecipato i docenti di prima e seconda fascia della facoltà. Trevisan, che succede all’uscente Lorenzo Morelli, è il sesto preside della storia della facoltà. All’esperto abbiamo chiesto un commento in merito alla siccità che attanaglia il territorio piacentino danneggiando in particolare l’agricoltura. “Decisioni politiche e ricerca – spiega Trevisan – possono contribuire a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Mentre la ricerca prosegue sul fronte dell’agricoltura di precisione, andrebbero creati invasi di piccole e medie dimensioni a seconda della portata dei fiumi per raccogliere acqua e creare energia”.

Già direttore dell’Istituto di Chimica Agraria ed Ambientale e del centro Biomass (Osservatorio permanente sugli usi di biomasse in agricoltura), è stato presidente della società italiana di Chimica Agraria e del Gruppo di ricerca fitofarmaci e ambiente. Trevisan si occupa da circa 30 anni degli effetti e della persistenza dei prodotti fitosanitari nell’ambiente e negli alimenti, studiando le relazioni tra xenobiotici (qualsiasi sostanza naturale estranea all’organismo) e sistema suolo-pianta con tecniche chimiche, biochimiche e biotecnologiche. Trevisan ha inoltre partecipato a decine di progetti nazionali e internazionali. La sua attività è documentata da oltre 250 lavori scientifici pubblicati su riviste, libri e convegni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà