Diga del Molato ai minimi storici da 90 anni, Tidone prosciugato

05 Luglio 2017

Val Tidone in ginocchio a causa della siccità. Un’emergenza idrica di tale portata non si registrava da almeno 90 anni. La diga del Molato è a secco e il torrente Tidone è completamente prosciugato. Il consorzio di Bonifica di Piacenza ha dovuto riattivare 3 pozzi chiusi da oltre 30 anni. “La situazione è molto critica – spiega Pietro Mazzocchi, sindaco di Borgonovo. Gli agricoltori sono preoccupati perché il periodo di siccità storicamente arriva verso fine agosto mentre qui siamo già in emergenza da diverse settimane”. Il fiume Po, che sgorga dal Serbatoio Rio nel comune di Borgonovo, rappresenta una boccata d’ossigeno per i terreni della vallata ma le quantità non sono sufficienti. La diga del Molato ha raggiunto i minimi storici. “Solitamente nel corso dell’inverno la diga raccoglie 8 milioni di metri cubi di acqua quest’anno, prima volta in 90 anni, si è fermata a un 1 milione e mezzo – ha aggiunto Simone Razza del Consorzio di Bonifica.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà