Elettricità ripristinata

Incendio di via San Sepolcro, caccia alle cause: non escluso il dolo

29 agosto 2017

I vigili del fuoco e la polizia stanno vagliando tutte le ipotesi per capire in che modo si sia sviluppato nel pomeriggio di ieri, 28 agosto, l’incendio nella cantina d’angolo del palazzo 10 del quartiere Erp di via San Sepolcro. Non si esclude, quindi, che le fiamme possano essere di origine dolosa.

Quattro le persone intossicate, portate in ospedale in condizioni non gravi.

“Le fiamme sono rimaste circoscritte in una zona dello scantinato anche se, per precauzione, il palazzo è stato prontamente evacuato. Le cause del rogo sono attualmente all’esame dei vigili del fuoco che hanno lavorato a lungo anche per aspirare l’acqua che ha inondato le cantine in seguito al danneggiamento della tubazione principale causata dalle fiamme”, ha spiegato Attilio Pighi, direttore tecnico di Acer, accorso immediatamente insieme al presidente, Patrizio Losi. Al momento dell’incendio nessuna persona era presente negli scantinati.

Estinto l’incendio, dopo un primo sopralluogo, in serata sono intervenuti anche i tecnici dell’Enel, che subito dopo le 21.00, hanno iniziato i lavori per il ripristino dell’energia elettrica nel palazzo e nei singoli alloggi per mettere in condizione i residenti di rientrare nei propri appartamenti nell’arco della sera. “Nel quartiere – chiarisce Acer – si è immediatamente sviluppata una gara di solidarietà con la fornitura agli inquilini del palazzo di acqua, alimentari e generi di conforto. La fornitura di acqua verrà ripristinata oggi”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE