San Damiano

Nuovo comandante: “Mantenere viva l’area. Scalo civile? Siamo pronti”

1 settembre 2017


In una cerimonia ridimensionata rispetto al passato, all’aeroporto di San Damiano, il tenente colonnello piacentino Giovanni Fuochi ha assunto il comando della base che da oggi è ufficialmente Comando Distaccamento aeroportuale. Un declassamento che fa seguito al trasferimento dei velivoli alla base di Ghedi avvenuto un anno fa. “La base ha un importante ruolo logistico per l’aeronautica per esigenze operative – ha dichiarato il generale di divisione aerea Silvano Frigerio – ma ho detto al prefetto che può contare sul Distaccamento come risorsa per la collettività per qualsiasi esigenza”. Il generale ha aggiunto che il personale impiegato attualmente è di 200 unità che scenderanno a 140 nel giugno 2018. Emozionato e determinato il nuovo comandante Fuochi: “Ce la metterò tutta. La sfida è mantenere viva quest’area. Le piste restano aperte. Oltre al ruolo logistico, se ce la meriteremo, potremo diventare polo nazionale di restauro dei velivoli storici”. E l’ipotesi di creare uno scalo civile? “Se ne parla da tempo, noi siamo già pronti” ha concluso. Alla cerimonia ha preso parte il nuovo prefetto di Piacenza, Maurizio Falco.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE