Operai al lavoro

“Fermate l’abbattimento del pioppo di vicolo del Guazzo”, ma il Comune va avanti

19 ottobre 2017

Se ne è andato un altro pezzo silenzioso di storia piacentina. La “pioppa” di vicolo del Guazzo, albero secolare amato dai poeti che una ventina di anni fa assieme ai residenti la difesero dalla urbanizzazione della zona e dalle e capitozzature maldestre con una  serata di componimenti, non farà più ombra alle auto e ai residenti, non depurerà più l’aria inquinata del quartiere.

Sono infatti regolarmente partiti questa mattina i lavori di abbattimento dello storico albero, in seguito alla perizia agronomica dalla quale è emersa l’instabilità della pianta e dunque la pericolosità per i passanti. L’albero era transennato da agosto, dopo il taglio in emergenza di un grosso ramo da parte dei Vigili del Fuoco, a seguito della caduta di un’altra fronda.

“«Non siamo d’accordo, si faccia di tutto per salvare il salvabile, l’albero fa molta d’ombra e contribuisce al verde pubblico in una zona già inquinata. Se se proprio non si potrà salvarla perché pericolante, non vorremmo al suo posto un cassonetto o un arbusto, ma una pianta grande” è la voce comune dei residenti del quartiere, che nei giorni scorsi erano intervenuti che con una lettera al Comune chiedendo la temporanea sospensione dell’abbattimento.

Nulla da fare. Ora il gruppo di cittadini annuncia l’intenzione di costituire un comitato di quartiere orientato alla tutela delle aree verdi.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE